Ciao Sasha, fammi tante facce "brutte", ovunque tu sia.

domenica 23 aprile 2017 16:44:29

Voi non lo avete mai visto. Non avete mai visto i suoi occhioni azzurri e le sue guanciotte. Non avete visto la sua piccola, grande felicità nell'addentare una mega pizza o un pacchetto di maialissime patatine nel suo letto d'ospedale. Non avete "urlato" insieme a noi "Non si molla un cazzo" ogni volta che da quell' ospedale è uscito o ogni volta che è dovuto tornarci perché "i valori si sono abbassati". Non avete visto i suoi sorrisoni tra le braccia di superpapà Carlo e di nonna Vilma e le sue faccette stupide. Non avete ricevuto la foto con il "prima" e il "dopo" capelli. Non avete avuto un video con i migliori auguri per il vostro compleanno e un mega cartello con scritto "Ti vogliamo bene", accompagnato da tanti baci, nonostante le forze in quel momento non fossero quelle di un supereroe. Non avete gioito con noi quando ad agosto finalmente Carlo ha potuto ufficialmente dirgli "Sono tuo padre" e adottarlo, vincendo anche contro i cavilli della giustizia italiana e la "diplomazia" russa che aveva fatto di tutto per rompere e far incazzare tutti noi. Voi avete imparato a conoscerlo come Anakin, perché così ha scelto di farsi chiamare quando ci siamo conosciuti e Alessandro "Michelangelo" ed io abbiamo raccontato la sua storia a Le Iene nel marzo del 2016. Allora era un "bimbo conteso" e la sua identità andava protetta nonostante lui volesse tantissimo "farsi vedere in tv!" e dire a tutti voi "Io ci sono e il mio posto è qui, non in Russia!". 
Il vero nome di Anakin è Alexander, Sasha per tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. 
Stamattina purtroppo Sasha ci ha lasciato. E papà Carlo, questo uomo incredibilmente forte, straordinario, ironico, vuole che voi sappiate che è stato un bambino felicefelicissimo, coraggiosocoraggiosissimo e che fino all'ultimo la sua "pellaccia dura" ha combattuto. Vuole che anche voi abbiate la fortuna di godere della sua bellezza. Carlo dice che se ne è andato con il suo immancabile sorriso e solo perché "si era proprio rotto le balle". 
Ciao Sasha, fammi tante facce "brutte", ovunque tu sia. 
Con tutto il mio amore. 
Zia Nina